Kioskea
Seguici Kioskea / Facebook
Cerca

Telefonini Usa, Droid aiuterà Verizon nella rincorsa a At&T

Kioskea il martedì 26 gennaio 2010 alle 13:03:24


NEW YORK (Reuters) - Si prevede che Verizon Wireless potrà recuperare un po' dello svantaggio su At&T nella rincorsa a nuovi utenti wireless, grazie ai risultati positivi dello smartpohne Droid di Motorola nell'ultimo trimestre.
Grazie all'iPhone di Apple e al lettore digitale Kindle di Amazon.com, si prevede che At&T abbia contato 1,8 milioni di nuovi clienti negli ultimi tre mesi del 2009, più di quelli di Verizon Wireless che sono stati 1,5 milioni, secondo una stima media tra i quattro analisti consultati da Reuters.
Ciò nonostante, si tratta di un miglioramento per Verizon dal terzo trimestre, quando At&T con 2 milioni aveva surclassato gli 1,2 milioni di Verizon Wireless, divisione di Verizon Communications e Vodafone Group.
"C'è stata per At&T un forte terzo trimestre. Ma il boom di iPhone potrebbe essere leggermente superato. E il Droid è stato un successo nel quarto trimestre per Verizon", dice l'analista di Pacific Crest Securities Steve Clement.
Si prevede che Motorola venda oltre un milione di Droid a trimestre, secondo cinque analisti contattati da Reuters. Anche se è molto inferiore ai dati iPhone, si tratta di un numero consistente per un singolo modello.
Sia At&T che Verizon si sono espanse in nuove aree di crescita, visto che la maggior parte di utenti possiede già un telefonino. Si calcola ad esempio che il lettore digitale Kindle abbia portato 500.000 nuovi clienti ad At&T. Mentre Verizon avrebbe guadagnato 450.000 nuovi utenti della sua rete col servizio senza limite prepagato su Tracfone, divisione di America Movil divisione che affitta spazi su Verizon per servizi che poi vende nei negozi Wal-Mart. E secondo gli analisti, i servizi prepagati sono importanti per conquistare clienti, anche se portano incrementi limitati di profitti per trimestre.
-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

© 2010 Reuters